Seppie fresche italiane

Seppie fresche italiane

Seppie fresche, pescate nel mar Mediterraneo. Metodo di cattura, a traino

 

In particolare, risaltano l’occhio limpido e il colore splendente

Pasta con filetti di triglia

Pasta con filetti di triglia

 

Quando andate a comprate le triglie, per prima cosa raccomandate al vostro pescivendolo di fiducia di sfilettarle bene. Una volta in cucina, lavate e lasciate sgocciolare in un colapasta

In una padella fate rosolare un filo d’olio con uno spicchio d’aglio. Appena sentite il tipico sfrigolio vivo, togliete l’aglio e versate nella padella i filetti di triglia.

Immediatamente, mescolate con una forchetta rompendo bene le triglie. Spruzzateci sopra un pochino di brandy (va bene anche della grappa). In questo caso, meglio non usare vino. Con il pesce infatti, il vino va bevuto, non usato per cucinare, perché ne modifica il gusto fresco. Essendo molto alcolico invece, il brandy evapora bene. In ogni caso, attenzione a non usarlo con tutti i pesci.

Appena evapora il brandy, aggiungete pomodorini tagliati a quadratini. Per la quantità giusta, calcolatene due ogni filetto di triglia.

Coprite e dopo un minuto spegnete la fiamma senza togliere il coperchio.

Intanto, portate la pasta a due minuti prima della cottura indicata. Scolatela e unitela velocemente alle triglie, completando la cottura mescolando velocemente

Il piatto è pronto. Servite caldo con un ciuffo di basilico o prezzemolo

Se volete un ultimo consiglio, usate pasta corta e ruvida. In questo modo, la triglia sbriciolata si attacca meglio alla pasta.

Triglie di sabbia

Triglia di sabbia fresche pescate in mar Adriatico metodo di pesca : traino

Sode lucenti e con un occhi proprio da triglia 

Boghe gratinate al forno

Boghe gratinate al forno

Anche se il miglior modo per mangiarle rimane sempre il fritto, vi propongo una ricetta favolosa. Facile da seguire e poco costosa.

Per iniziare, prendete delle boghe fresche. Confrontando la foto con descrizione presente su questo sito, non potrete sbagliare.

Ora, prendete una bacinella e metteteci pan grattato, prezzemolo, aglio tritato finemente, un pizzico di sale e olio extravergine di oliva quanto basta per rendere questo impasto morbido, non asciutto e non liquido.

Quindi prendete le boghe. Al momento dell’acquisto, ricordatevi di chiedere al vostro pescivendolo di fiducia di eviscerarle e togliere le branchie. Per questa ricetta non serve togliere le squame, perchè una volta messe in forno servono a proteggere la carne.

Riempite la pancia fino alla testa con il ripieno preparato in precedenza.

Mettete in forno preriscaldato a 220 gradi per 15/20 minuti, tenendo d’occhio il colore che deve risultare dorato e croccante .

Servire caldo. Potete tranquillamente gustarle anche usando le mani

Salmone arancio e limone

Salmone con arancio e limone

Per prima cosa naturalmente, prendete del salmone. Meglio se a filetto. Se invece preferite seguire il vostro gusto, va benissimo anche il classico trancio con spina centrale.

Spremete due arance e un limone. Se vi piace un gusto più marcato, si può aumentare le dosi degli agrumi, Ricordate però di mantenere la proporzione di due aranci per ogni limone. Dopo aver filtrato il succo, mettetelo in una padella con un pizzico di sale.

Portate a ebollizione e iniziate ad appoggiare leggermente il salmone nella padella.

Quando il salmone avrà cambiato colore da un lato, giratelo fino a quando anche l’altro lato e l’interno avranno preso lo stesso colore. A questo punto porzionate il salmone direttamente nei piatti.

Nella padella dove avete cotto il salmone, aggiungete farina 00 già setacciata e mescolate fino a quando il tutto non si addensa. A questo punto versatelo direttamente sul salmone.

Servire caldo con una grattata di buccia di arancio e limone

 

Se preferite, la stessa ricetta si può eseguire anche al forno.

Mettete il salmone in una teglia, versate sopra il succo dei due agrumi e lasciatelo riposare 15 minuti . Giratelo e aspettate altri 15 minuti.

Mettetelo in forno caldo per 15 minuti per 15/20 minuti

Porzionate il salmone nei piatti e mettete il fondo rimanente in una padella.

Seguite la stessa procedura per la ricetta padella per addensare e servire

Boghe

Boghe

Fresche, pescate in Italia, area mar Mediterraneo

Si tratta di un pesce povero, ma dalla carne straordinaria per gusto e caratteristiche. Tranquillamente paragonabile a quella del branzino, risulta ancora più magra. Molto intenso il sapore.

Tutto questo rende le boghe ideali per fritto o gratinatura. Da provare anche in carpione alla lombarda.

Canocchie gratinate al forno

Canocchie gratinate al forno

Prendete delle canocchie fresche, vale a dire belle lucide alla vista e altrettanto sode al tatto. Per la quantità, lasciatevi guidare senza timori dal… Va dove ti porta la gola

Sopra un piatto fondo tagliate la canocchia per il lungo, come nella foto, recuperando così il poco liquido che uscirà. Quando saranno tutte bene aperte distenderle su una teglia da forno

Nel piatto appena usato, preparare il ripieno aggiungendo al liquido delle canocchie prezzemolo e aglio tritato molto finemente (indicativamente, uno spicchio ogni 4 cicale). Bagnate con olio d’oliva. Aggiungete un pizzico di sale e pangrattato, quanto basta per creare un ripieno morbido e unto.

A questo punto, allargare bene il taglio fatto sulle cicale e riempirlo abbondantemente con il ripieno, fino a quando non tende a uscire.

Infornare 15/18 minuti in forno già preriscaldato a 220 gradi.

Servire caldo

Canocchie o pannocchie

Canocchie o pannocchie fresche  pescate in mar Adriatico metodo di pesca traino

Chiamate anche più comunemente cicale e’ uno dei crostacei più saporiti in assoluto 

Forse la sua carne non è appetitosa come un gamberone ma il sapore che rilascia nei sughi o nelle gratinature  non ha rivali tra i crostacei più pregiati 

Poi la simpatica coda che sembra un musetto confonde un po’ tutti che credono che la coda sia la testa e viceversa 

Questa particolarità gli serve per scappare dai predatori  

Sardina Italiana

Pescata mar Adriatico 

Alici,Acciughe italiane

Pescate in mar Adriatico