Sarde impanate e fritte

Sarde impanate e fritte

Comprate delle sarde fresche, tenendo come riferimento visivo la foto di questa ricetta presentata in apertura. Se invece potete contare su un pescivendolo di fiducia, affidatevi a lui senza timore.

Dopo aver chiesto anche di spinarle, lavate bene le sarde e lasciatele a sgocciolare in un colapasta.

Quando saranno ben asciutte, prendetele una alla volta e passatele prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e salato, infine nel pane grattugiato. A questo punto, sono pronte per essere messe in una padella dove precedentemente avrete fatto scaldare 3/4 di olio di girasole e 1/4 di olio extravergine di oliva. Per la quantità, le sarde devono risultare appena immerse nell’olio, senza abbondare.

Quando le vedrete belle dorate, come nelle fotografie rubate allo chef Andrea (solo le foto però, perché le sarde se le era già mangiate….) vuol dire che sono pronte.

Ora, mettetele ad asciugare in due strati di carta assorbente. Sono pronte per essere servite, sia come un ottimo aperitivo sia come secondo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento