Zuppa di pesce senza spine

Zuppa di pesce

Ricetta con dosi per otto persone.

Prima di tutto, fatevi preparare dal vostro pescivendolo 1 kg di gamberi sgusciati e senza budellino, 8 fette di pescatrice tagliata a tranci, 1kg di calamari puliti e tagliati ad anelli, 2 kg di cozze e 8 pezzi di merluzzo dissalato con via le spine tagliato a quadrati. 

Iniziate a cuocere le cozze. Prendete una padella, aggiungete un filo d’olio e uno spicchio di aglio in camicia e schiacciato. Alzate la fiamma portando l’aglio a soffriggere, creando quel profumo tipico capace di stimolare l’appetito. A questo punto togliete l’aglio e versate nella padella le cozze già pulite. Mettete subito un coperchio, possibilmente in vetro, così da poter vedere quando le cozze sono ben aperte. A quel punto, spegnete subito la fiamma, perché la cozza non deve cuocere troppo a lungo. Non scolate.

Prendete un pentolino. Mettete 1,5 litri di passata di pomodoro e 1 litro di acqua delle cozze ben filtrata. Accendete la fiamma e portate a ebollizione. Abbassate e lasciate addensare con calma. Dopo aver assaggiato, se serve mettete un pizzico di sale. 

Ora passate alle carni morbide. Prendete una padella larga ma non troppo alta. Fate rosolare dell’olio extravergine con uno spicchio di aglio. Anche in questo caso, appena inizia a imbiondire buttate l’aglio e aggiungete i gamberi, la pescatrice e il merluzzo. Dopo 4 minuti girate il pesce e dopo altri 4 minuti togliete il tutto e mettete in un piatto. 

Ora, nella stessa pentola mettete i calamari e fateli rosolare a fiamma viva per 15 minuti. Aggiungete un pizzico di acqua delle cozze o brodo di pesce solo se lo vedete asciutto.

Trascorsi i 15 minuti aggiungete il sughero che avete preparato in precedenza, senza togliere i calamari. Lasciate la fiamma viva fino a quando vedete bollire il tutto. A questo punto mettete il coperchio, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per almeno 15 minuti. 

È arrivato il momento di aggiungere tutto il pesce scottato in precedenza, compresa l’acqua che sicuramente avrà rilasciato. Portate in ebollizione. Mettete il coperchio e lasciate cuocere per 30 minuti a fiamma medio bassa. 

Ora spegnete e lasciate riposare almeno 30 minuti. Meglio ancora se di più. Addirittura, preparare la zuppa il giorno prima e scaldarla il giorno dopo, è qualcosa di eccezionale.

Se infine volete proprio strafare, allora tagliate del pane a fette. Grattate sopra uno spicchio d’aglio e passate una pennellata d’olio d’oliva. Tostatelo al forno e servitelo con la zuppa. 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento