Scorfano in umido

Scorfano in umido

Dopo aver acquistato uno scorfano, chiedete al vostro pescivendolo di fiducia di squamarlo e sfilettarlo. Meglio ancora, se riesce a lasciare la parte del collo attaccata al filetto.

Tenendo da parte sia la testa senza branchie sia la spina, almeno un ora prima della preparazione fate bollire la spina dello scorfano in una pentola con abbondante acqua e poco sale.

In un altra pentola, fate soffriggere la testa dello scorfano con aglio o cipolla e un po’ di olio extravergine d’oliva. Dopo qualche minuto, aggiungete del brodo nella stessa proporzione della salsa di pomodoro. Scegliete voi le quantità, tenendo comunque presente che il sugo avanzato lo potrete congelare per le eventuali cenette veloci.

In un altro pentolino, fate un soffritto leggero mettendo un filo di olio, un goccio di acqua e dell’aglio o cipolla a piacere. Appoggiate i filetti di scorfano tenendo la pelle verso l’alto per 2 minuti. Giratelo e ricopritelo con il sughetto bollente di scorfano preparato in precedenza.

Coprite, portate in ebollizione e dopo un minuto abbassate la fiamma al minimo. Dopo cinque minuti spegnete e lasciate riposare per almeno altri cinque minuti.

Servite caldo con un po’ di sughetto e qualche fetta di pane tostato, sulla quale avrete in precedenza grattato dell’aglio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento